Scegliere cibi colorati porta a diete sane

Di Joan Daniels, R. D. e
Nancy Burke, R. D.

Quando eri un bambino, volevi la grande scatola di pastelli, quella con il maggior numero di colori. Non si sarebbe sognato di disegnare un quadro in neutri squallidi.

food rainbow

Scopri di più leggendo Piaceri della Fattoria

La stessa regola dovrebbe applicarsi al tuo piatto. Non accontentarti dei marroni noiosi della carne, dei bla beige delle patatine e dei bianchi inutili di carboidrati raffinati, come pane bianco, riso bianco e zucchero bianco. Dipingi i tuoi piatti con frutta e verdura in una varietà di colori. Il colore spesso significa nutrienti preziosi che possono aiutare a combattere il cancro. Abbiamo messo insieme una ruota dei colori per aiutarvi a conoscere le sostanze fitochimiche-o sostanze chimiche vegetali-che possono essere utili per voi. Anche se non comprendiamo appieno come queste sostanze chimiche funzionano individualmente, sappiamo che mangiare una dieta a tutto tondo combinando una varietà di frutta colorata, verdura e legumi crea un effetto sinergico che aiuta a promuovere una buona salute e ridurre il rischio di malattia.

Rosso: pomodori, anguria, pompelmo rosa, guava, papaya, mirtilli

Il licopene, un antiossidante che può aiutare a proteggere contro i tumori della prostata, dello stomaco e del polmone, presta alcuni frutti e verdure il loro cast rossastro. Gli alimenti ad alto contenuto di licopene – inclusi i pomodori-sono stati collegati a un minor rischio di cancro e attacchi cardiaci. La salsa di pomodoro cotta è una fonte particolarmente grande di licopene, poiché la cottura aiuta il corpo ad assorbire più facilmente i carotenoidi.

Arancia: carote, mango, melone, zucca invernale, patate dolci, zucche, albicocche

Gli alimenti di colore arancione possono contenere beta-criptoxantina, beta-carotene e alfa-carotene, nutrienti che possono essere convertiti in vitamina A. I beta-caroteni in alcuni frutti e verdure arancioni possono anche svolgere un ruolo nel ridurre il rischio di cancro ai polmoni, all’esofago e allo stomaco.

Marrone: fagioli, ceci, lenticchie

No, non stiamo parlando di un grosso pezzo di carne. Lenticchie, fagioli neri e ceci possono svolgere un ruolo importante nella prevenzione delle malattie cardiache. Sono tutti pieni di folato, una vitamina B che contrasta l’omocisteina, un aminoacido che può aiutare a formare coaguli di sangue.

Verde: broccoli, cavoli, bok choy, cavoletti di Bruxelles

Le verdure crocifere, come broccoli e cavoli, sono ricche di isotiocianati e indoli-due sostanze fitochimiche che possono avere proprietà antitumorali. Anche le verdure a foglia verde sono state collegate a un ridotto rischio di malattie cardiache. Le verdure verdi sono centrali elettriche di sostanze nutritive; sono anche ricche di acido folico, vitamina K, carotenoidi e acidi grassi omega-3.

Viola: mirtilli, melanzane, more, prugne, prugne, melograni, barbabietole, cavolo viola

Frutta e verdura viola e blu traggono il loro colore dall’antocianina, un antiossidante. Le proprietà antinfiammatorie dell’antociano possono essere utili per ridurre il rischio di cancro e malattie cardiache, riducendo al contempo gli effetti dolorosi dell’artrite.

Continua a leggere il numero di Inverno, 2010 di Thrive.

Continua a conoscere i benefici degli alimenti biologici e delle verdure fresche

Consigli per l’acquisto di superfood e la preparazione di verdure

Preparare cibi con antiossidanti

Diete a base vegetale: perché tutto questo clamore?

Nutrizione e prevenzione del cancro

torna su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

lg