Quando le fabbriche si trasferirono all’estero, la nostra percezione di un prezzo equo fu immediatamente distorta. Non possiamo giudicare correttamente quale prezzo è giusto per un articolo fatto in un altro paese. Eppure, adoriamo il basso costo. È diventato un punto di orgoglio per essere un acquirente affare. Eppure non ci sembra di fare il passo mentale di chiedersi se pagare un paio di dollari per un elemento ci rende un vincitore a spese di qualcun altro che è stato pagato pochi centesimi per fare questo prodotto.

Ci vuole una grande quantità di forza di volontà per abbandonare completamente la mentalità affare. Istintivamente cerchiamo il prezzo più economico. Eppure, una volta che si inizia a educare se stessi sul consumismo consapevole, si inizierà a capire come il prezzo più basso è raramente quello giusto.

Lascia un margine in tutte le cose

La maggior parte di noi è stata sollevata per pensare che lo spazio dovrebbe essere riempito, i soldi dovrebbero essere spesi e gli orari dovrebbero essere prenotati. Se non sei riuscito a fare queste cose, in qualche modo stavi giocando il gioco della vita sbagliato. Anche così, è nei momenti affollati che facciamo le scelte peggiori. Per ricablare le nostre menti per un diverso tipo di consumismo, dobbiamo rinunciare agli stretti margini con cui viviamo la nostra vita. In tutte le cose, dobbiamo pianificare lo spazio.

I margini ti danno respiro che si traduce in scelte migliori e una vita migliore. Lasciare un margine nelle tue finanze, uno spazio sano tra il tuo reddito e le tue spese, significa che hai più soldi da dedicare a beni migliori. Lo spazio nel tuo programma consente un processo decisionale più calmo e il tempo di cercare un po ‘ più difficile per un prodotto eticamente fatto. I margini nel tuo spazio fisico ti ricordano che c’è così tanto senza cui puoi vivere. Le scelte etiche non sembrano un tale inconveniente quando hai margini sani nella tua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

lg