Riane Brownlee indossava un distintivo falso FBI e portava una pistola su un incontri sito web per impressionare gli uomini. Giovedì, è stata condannata a tre mesi di carcere. Giovedì, Bell ha condannato la donna Monroe di 39 anni a 37 mesi per aver impersonato un agente dell'FBI e il possesso illegale di un'arma da fuoco.

Riane Brownlee indossava un falso distintivo dell’FBI e portava una pistola rubata per impressionare gli uomini.

Il giudice distrettuale Ken Bell non lo era.

Giovedì, Bell ha condannato la 39enne Monroe a tre anni dietro le sbarre per aver impersonato un agente dell’FBI su siti di incontri online-e durante almeno una data effettiva-insieme al possesso di un’arma da fuoco da parte di un criminale condannato.

Clicca per ridimensionare

Brownlee ha portato una lunga fedina penale nella sua udienza di condanna di Charlotte, con più condanne per furto di identità insieme ad altri crimini, secondo i documenti nel suo caso.

“Il suo record dipinge un quadro di una persona che non sarà fermato dal rubare l’identità delle persone e l’utilizzo di falsità per ottenere ciò che vuole,” Assistente procuratore Steven Kaufmann ha scritto in un deposito.

Quello che Brownlee voleva a febbraio 2019 era una data. I selfie che ha pubblicato su incontri siti web e incluso nel suo file del tribunale il suo spettacolo in una varietà di abiti.

I suoi accessori, tuttavia, sono rimasti gli stessi: un falso distintivo dell’FBI e un documento d’identità sotto il nome del suo pseudonimo, “Alexandria Mancini.”Per completare il look, Brownlee aveva quello che i pubblici ministeri dicono che era una pistola rubata inceppata nella tasca dei pantaloni anteriori. Chi potrebbe resistere?

Il febbraio. 23, 2019, secondo i documenti, Brownlee ha detto a un uomo che aveva incontrato per una data che era un agente speciale dell’FBI che conduceva un’operazione contro la droga.

Quando è stata arrestata lo stesso giorno, Brownlee ha detto allo stesso ragazzo che aveva mantenuto la sua identità segreta dalle forze dell’ordine perché stava lavorando sotto copertura, i documenti mostrano.

I pubblici ministeri dicono che stava guidando un’auto rubata in quel momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

lg